Cantiere Navale Francesco del Carlo Viareggio

Darsena  Italia 55049 - Viareggio (LU)
Tel. +39 0584 30976
Cell. +39 335 8063991 - Cell: +39 335 6269572
E-mail: mostra indirizzo

Lavori

Seleziona la pagina      1 | 2 | 3 | 4 | 5 »

Airone

Cutter bermudiano, costruito nel cantiere triestino Crisman e Giraldi nel 1972, su progetto di Carlo Sciarrelli del 1971.

A fine 2020 l'armatore trasferisce l'imbarcazione all'interno del Cantiere Del Carlo in Darsena Italia per effettuare diversi lavori, tra cui un controllo totale della carena effettuato tramite la bruciatura dell'opera viva, la rigommatura del ponte in teak e la completa riverniciatura dell'imbarcazione comprensiva di scafo, alberatura e tuga.

Estella

Ketch marconi, costruito dal maestro d’ascia Lino Puia nel 1946 a Pola, su progetto di Ricus Van De Stadt. 

La barca, con una lunghezza fuori tutto di 14 mt, ha il fasciame in tavole di larice su ossatura in rovere.

Entra nel cantiere Del Carlo di Viareggio durante il periodo invernale per effettuare diversi interventi di straordinaria manutenzione, tra cui la parziale sostituzione delle tavole dell’opera morta e dell’opera viva con altre in cedro provenienti da un tronco acquistato una decina d’anni fa, la sostituzione della parte terminale del dritto di prua, e la riverniciatura completa dello scafo e della tuga.

Invader

Goletta aurica in acciaio, con una lunghezza fuori tutto di quasi 50 metri, varata nel 1905 presso il cantiere Lawley & Son di Boston, su progetto di Albert Stanton Chesebrough, nipote di Nathanael Herreshoff. 

La barca, oltre a essere stata un vascello da esplorazione, un ricognitore della Coast Guard, una nave scuola e anche un ristorante galleggiante, nel 1926 ha stabilito il record di percorrenza alla Transpacifica, riuscendo a coprire fino a 308 miglia nelle 24 ore.

Entra nel cantiere Del Carlo nella primavera del 2019, per effettuare il restauro di tutta l’alberatura e principalmente del maestoso albero di maestra che ha una lunghezza di 32 metri ed un diametro di 52 centimetri.

Tirrenia II

Ketch aurico, costruito nel cantiere inglese H.R. Stevens di Southampton, su progetto di Frederick Shepherd del 1913.

Tirrenia II, una delle imbarcazioni d'epoca più originali sia sul piano di coperta, sia nell’attrezzatura, che nel piano velico e nei pregiati interni in radica, è realizzata in teak di Birmania su ossature di quercia bianca inglese.

Nel 2017 il nuovo armatore ha cominciato un restauro integrale che ha previsto diversi importanti lavori, tra cui la bruciatura completa dello scafo, la costruzione di una nuova chiglia, dei torelli e del dritto di prua, la sostituzione di parte del fasciame, la realizzazione di una nuova pala del timone e la rigommatura del ponte in teak.

Seleziona la pagina      1 | 2 | 3 | 4 | 5 »

Realizzazione sito web: SIT Versilia - Copyright - Cookie Policy - Privacy Policy